Plin alle erbette

Una preparazione lunga e laboriosa, che ancora oggi rappresenta un simbolo dell’identità langarola, nel solco di una storia ultracentenaria: i ravioli al plin nascono per conservare il ripieno degli arrosti all’interno di una sottile sfoglia, chiusa appunto da un “plin” (letteralmente “pizzicotto”) fra due lembi di pasta.

Le migliori carni vengono selezionate per il ripieno di questo gustoso primo piatto (che nelle Langhe unisce le carni di maiale, coniglio e vitello), che secondo una vecchia e curiosa usanza andrebbero serviti “al tovagliolo”, senza alcun condimento.

Tra i possibili condimenti, si sposano ottimamente con burro e salvia.

 

    Ingredienti e valori nutrizionali

    Ravioli del Plin alle erbette

    Ingredienti: PANGRATTATO (FARINA DI GRANO TENERO 0, LIEVITO DI BIRRA, Sale), Spinaci, Sale, Noce moscata in polvere, Pepe. Sfarinato con farina di riso.

    Pasta fresca all'uovo (45%): FARINA DI GRANO TENERO TIPO 00 (origine grano: ITALIA), FARINA DI SEMOLA (origine grano: ITALIA), UOVA fresche pastorizzate - da allevamenti all’aperto, origine ITALIA - (20%), acqua.

    Ricotta: (Siero e LATTE vaccino, sale) 68%

    Grana padano DOP: LATTE, Sale, Caglio, Lisozima da UOVO

    Fibre Vegetali: Fiocchi di patate, Amido, Crema di riso

    Modalità di conservazione: Conservare in frigorifero a +4°C

    Valori nutrizionali medi per 100 g:

    Energia 960 Kj/ 227 Kcal
    Grassi 4,80 g
     - Di cui acidi grassi saturi 2,86 g
    Carboidrati 35,7 g
    - Di cui zuccheri 1,97 g
    Proteine 10,3 g
    Sale 0,95 g