La faraona è uno dei volatili protagonisti dei piatti gourmet piemontesi.

Apprezzata già in tempi antichissimi – pare infatti che il suo nome derivi dalla Civiltà Egizia – la faraona primeggiava sulle tavole degli Antichi Greci già nel V secolo a.C. e fu portata fino a noi dai Romani. Nei menu dell’Alta Italia è ormai un piatto con tradizione secolare e si abbina ai più svariati e colorati contorni di stagione.

Accompagnando questo particolare tipo di carne magra ai peperoni di Carmagnola, il gusto intenso bilancia i sapori, rendendo la faraona un secondo della tradizione langarola a cui davvero è difficile rinunciare.

La dolcezza del contorno intensifica il sapore della carne tenera, cotta lentamente e impreziosita da una salsa di spezie ed erbe, creata ad hoc dal nostro chef.

Ingredienti e Valori nutrizionali

1. Petto di faraona con peperonata

Ingredienti: Petto di faraona, soffritto, VINO BIANCO (SOLFITI), carcasse di pollo, sale, pepe, cumino, alloro, maizena, acqua, olio d’oliva.

Può contenere tracce di: FRUTTA A GUSCIO, UOVA, LATTE, PESCE e SEDANO

Valori Nutrizionali (Valori medi per 100g di prodotto):

Energia: 703 kJ/ 168 kcal
Grassi:
8,4 g
- Di cui acidi grassi saturi:
3,7 g
Carboidrati: 0 g
- Di cui zuccheri: 0 g
Fibre: 0,2 g
Proteine: 23 g
Sale: 0,21 g
2. Salsa di spezie

Ingredienti: Carcasse di pollo, Vino bianco (SOLFITI), Vegetali misti in proporzione variabile (carote, SEDANO, cipolla), Acqua, Olio extra-vergine di oliva, Sale, Amido di mais, Alloro (0,3%), Pepe (0,2%), Cumino (0,2%).

Può contenere tracce di: FRUTTA A GUSCIO, UOVA, LATTE, PESCE e SEDANO.

Valori Nutrizionali (Valori medi per 100g di prodotto):

Energia: 615 kJ/ 147 kcal
Grassi:
9,7 g
- Di cui acidi grassi saturi:
2,6 g
Carboidrati: 2,3 g
- Di cui zuccheri: 1,2 g
Proteine: 8,6 g
Sale: 0,86 g